fbpx

Fotovoltaico organico: una rivoluzione per le energie rinnovabili

Sondando l’ecosistema delle energie rinnovabili, il fotovoltaico organico (OPV) si sta affermando come una delle tecnologie più promettenti. Grazie alla sua flessibilità, ai costi ridotti di produzione e alla possibilità di essere applicato su superfici diverse. Il fotovoltaico organico offre numerose opportunità ma anche diverse sfide da superare per il futuro dell’energia solare.

Fotovoltaico organico, il futuro dell'energia solare

Cos'è il fotovoltaico organico?

Il fotovoltaico con materia organica utilizza materiali, appunto organici, come polimeri e piccole molecole, per convertire la luce solare in energia elettrica. A differenza dei pannelli solari tradizionali in silicio, i dispositivi OPV sono leggeri, flessibili e possono essere prodotti a basso costo utilizzando tecniche di stampa. Questo rende possibile la loro integrazione su una vasta gamma di superfici, inclusi tetti, finestre e dispositivi portatili​.

Stai pensando al fotovoltaico?

PREVENTIVO GRATUITO

Preventivo gratuito personalizzato

Abilita JavaScript nel browser per completare questo modulo.
Passo 1 di 7
Il tuo nuovo impianto è?

Le opportunità del fotovoltaico organico

Le potenzialità di questa tipologia di fotovoltaico sono enormi. La sua capacità di essere applicato su superfici non convenzionali apre la strada a innovazioni architettoniche, come edifici autosufficienti dal punto di vista energetico. Inoltre, grazie alla flessibilità dei materiali, è possibile realizzare dispositivi fotovoltaici che si adattano a superfici curve e irregolari, ampliando le possibilità di utilizzo in vari settori industriali​.

Efficienza del fotovoltaico organico: un traguardo del 20%

Negli ultimi anni, i pannelli solari organici (OPV) hanno visto un notevole aumento dell’efficienza di conversione della potenza (PCE), raggiungendo recentemente il 20%. Questo risultato è avvenuto ad Hong Kong dove è stato reso possibile grazie all’uso di nuovi materiali accettori non fullerene (NFA) che hanno sostituito i più tradizionali fullerene. Gli NFAs offrono vantaggi come una maggiore capacità di assorbimento della luce e una migliore mobilità degli elettroni, grazie alla loro struttura planare che favorisce un’efficiente raccolta di cariche​ e un migliore assorbimento della luce.

Sfide del fotovoltaico organico

Nonostante le numerose opportunità, gli OPV devono ancora affrontare diverse sfide. Tra queste, la durata dei dispositivi è uno degli ostacoli principali: i materiali organici tendono a degradarsi più rapidamente rispetto al silicio. Inoltre, l’efficienza di conversione energetica, sebbene in miglioramento, è ancora inferiore rispetto alle tecnologie tradizionali. La ricerca si concentra quindi sullo sviluppo di nuovi materiali e sull’ottimizzazione delle tecniche di produzione per superare questi limiti​.

L'importanza dell'innovazione nelle energie rinnovabili

L’innovazione è cruciale per il futuro delle energie rinnovabili. Il fotovoltaico organico rappresenta un passo avanti significativo nella ricerca di soluzioni sostenibili e flessibili per la produzione di energia. La capacità di adattarsi a diverse superfici e di essere prodotto a costi ridotti potrebbe rivoluzionare il modo in cui concepiamo e utilizziamo l’energia solare. Continuare a investire nella ricerca e nello sviluppo di questa tecnologia è fondamentale per affrontare le sfide energetiche globali e per promuovere un futuro più sostenibile.​ 

Il fotovoltaico prodotto con materiali organici offre una visione entusiasmante per il futuro delle energie rinnovabili. Le sue caratteristiche uniche, come la flessibilità e i costi di produzione ridotti, lo rendono una tecnologia promettente nonostante le sfide ancora da superare. AMT è impegnata nel promuovere e supportare queste innovazioni, contribuendo alla diffusione di soluzioni energetiche sostenibili in tutta la Lombardia.

Perché in Italia abbiamo le bollette più care d’Europa?

Vuoi saperne di più?

SCARICA GUIDA

La tua guida gratuita al fotovoltaico

Abilita JavaScript nel browser per completare questo modulo.
Nome

FAQs: Fotovoltaico organico

Cos'è il fotovoltaico organico?

Il fotovoltaico organico (OPV) utilizza materiali organici, come polimeri e piccole molecole, per convertire la luce solare in energia elettrica. È flessibile, leggero e può essere prodotto a basso costo.

Quali sono le opportunità del fotovoltaico organico?

Il fotovoltaico organico può essere applicato su superfici non convenzionali, come tetti curvi, finestre e dispositivi portatili, permettendo innovazioni architettoniche ed energetiche, inclusi edifici autosufficienti. Inoltre evita l’estrazione di silicio a favore di materiale organico, più facile e meno dispendioso da reperire.

Qual è l'efficienza del fotovoltaico organico?

I pannelli solari organici hanno raggiunto un’efficienza di conversione della potenza del 20%, grazie all’uso di nuovi materiali accettori non fullerene (NFA), che migliorano l’assorbimento della luce e la mobilità degli elettroni.

Quali sono le sfide del fotovoltaico organico?

Le principali sfide sono la durata dei materiali, che tendono a degradarsi più rapidamente rispetto al silicio, e l’efficienza di conversione energetica, che è ancora inferiore rispetto alle tecnologie tradizionali.

Perché l'innovazione è importante per il fotovoltaico organico?

L’innovazione è cruciale per migliorare le prestazioni e la durata del fotovoltaico organico. Investire nella ricerca e nello sviluppo di questa tecnologia è fondamentale per affrontare le sfide energetiche globali e promuovere un futuro sostenibile.